Attività

I luoghi più belli delle Dolomiti, consigliati dal Garnì Roberta

Le Dolomiti sono Patrimonio dell’umanità. Questo non è solo un titolo acquisito ma il reale valore di questa fonte inesauribile di bellezza. Visitare i luoghi più belli delle Dolomiti è uno di quei pochi doveri che si trasformano in un piacere infinito.
Ecco alcuni dei luoghi Dolomitici più belli selezionati dal Garnì Roberta:

I Serrai di Sottoguda.
Una gola di due chilometri ai piedi della Marmolada, si trova nella località di Sottoguda. I Serrai sono un luogo magico e affascinante, adatto per chi pratica l’arrampicata sportiva o sul ghiaccio d’inverno, ma anche per chi è affamato delle scoperte fantastiche che la natura riserva in queste valli.

Il Castello di Andraz.
Un castello di roccia, quasi completamente mimetizzato nel paesaggio circostante. Nato nell’anno 1000 come fortezza strategica e sede amministrativa e militare sotto la guida dei Principi-Vescovi di Bressanone. La struttura è stata conservata pressoché intatta, modificata solo dagli accadimenti storici e dall’erosione degli agenti atmosferici. In seguito per proteggerla da animali e intemperie è stata applicata una coperture trasparente moderna, che attraversata dalla luce proietta dei suggestivi disegni sulle pareti interne del castello. Uno spettacolo unico.

E se un giorno piove, nessun problema!
Al Museo Vittorino Cazzetta , c’è tanta natura da vedere da farvi dimenticare il mal tempo e la consueta metereopatia che l’accompagna. Il Museo Vittorino Cazzetta è uno dei Musei più grandi di storia e scienze . All’interno, tra le tante sorprese, si trova l’uomo più vecchio di tutti i tempi, chiamato l’Uomo di Mondeval: un uomo di 7500 Anni, conservato perfettamente intatto.

E Naturalmente, la Marmolada, il ghiacciaio Più grande, il che si differenzia per la diversa composizione rispetto alle vette Dolomitiche, perché non ê costituita di dolomia ma di calcari appartenenti alle scogliere coralline.
Della Marmolada è possibile trovare Informazioni in ogni dove reale o virtuale, ma l‘unica cosa che bisogna cercare e di toccarla con mano, attraversarla, scalarla, osservare il tramonto dalle sue imponenti cime.

Buone Dolomiti!